Come il brutto anatroccolo diventa un maestoso cigno, così da un pò di farina e zucchero, puoi creare delizie per gli occhi e per il palato.



mercoledì

IL BIMBO


Ecco vi presento il "BIMBO" cioè IL LIEVITO MADRE.

Sono ormai due anni che è nato, su questo sono stata fortunata mi è riuscito al volo. Dopo aver fatto il panettone a Natale l'ho congelato. Un mesetto fa, lo tiro fuori dal congelatore, lo metto a scongelare nel frigo, e una volta rinfrescato ne regalo un pezzo alla mia vicina. Non so per quale ragione, dopo un paio di giorni il mio lievito, non sapete come sono stata male, stava morendo, anzi credevo fosse proprio morto. Io non ho voluto cedere, gli ho fatto il bagnetto per riprenderlo e niente. Un altro rinfresco e un altro bagnetto. Un altro rinfresco. Il giorno dopo, i primi sentori di vita. Rifaccio un altro rinfresco dopo tre ore, ecco che si rianimava. Io contentissima, ora è di nuovo arzillo. Fiuuuuuuuuu, scampata bella. Devo ringraziare, per la nascita, Carla Nanni di cucinait e Bruno del vecchio forum di amicincucina, per i loro consigli.


Ecco la ricetta Da "PANE E ROBA DOLCE" delle Sorelle Simili

Come ottenere oggi un lievito naturale :
per prima cosa,consigliamo di farlo in un giorno in cui si sia già fatto del pane con del lievito compresso (di birra), al fine di catturare più facilmente qualche spora rimasta nell'aria. Cominciamo,così ad impastare :
200g farina
90g acqua
Un cucchiaio d'olio
Un cucchiaino di miele il più possibile naturale

L'impasto risulterà ben sodo ,seguendo la tecnica del pane casereccio,lo si mette in una tazza coperta da un piatto e si lascia riposare per 2 giorni ,riponendolo,specie nelle prime ore,in un luogo caldo. Se dopo questo tempo la pasta da segni di vita,benissimo,in caso contrario prenderemo:
100g di questo impasto
100g farina
45g acqua
E impasteremo nuovamente il tutto,riponendolo per altre 48 ore nella tazza coperta e sempre al caldo.
Quest'ultima operazione si chiama in "gergo" rinfresco,ed è molto importante .
Sono passate ormai 96 ore da quando abbiamo iniziato e se non è successo ancora niente si deve,purtroppo, buttare via tutto;se al contrario la pasta è cresciuta e,come a volte succede,ha sollevato il piatto che la ricopriva,possiamo dire di avere finalmente il lievito naturale .
Questo avrà ancora un gusto alquanto selvatico una consistenza molto floscia;ma a questi difetti rimedieremo facendo ,per una settimana, un rinfresco al giorno.

4 commenti:

Francesca ha detto...

il liveito madre si può congelare?! Non lo sapevo. Abbiamo la stessa macchina del pane :-)

Carmen ha detto...

si puoi congelarlo e lo fai rinvenire in frigo nn a temperatura ambiente poi rinfreschi, serve specialmente quando si è assenti per parecchio tempo.
benvenuta

Carmen ha detto...

ho visitato il tuo sito proprio carino
complimenti
alla prossima

Imma ha detto...

Carmennnnnn... lo dovevo fare oggi, ma non l'ho potuto fare. Che rabbia!!! Eppure mi avevi preparata spiritualmente... magari la settimana prossima!!!!
BACI